.

.

Zuppa di cavolo nero e orzo


 
Zuppa invernale che fa venire in mente, a chi ha avuto la fortuna di vivere certe atmosfere, una calda cucina di campagna e una pentola in terracotta che sobbolle sorniona sulla stufa a legna, mentre fuori “fischia" il vento.

Cucina vegetariana: questa ricetta rientra nella dieta latto-ovo-vegetariana universalmente definita "classica".

Ingredienti (per 6 persone):
  • 2000 ml di acqua
  • 1  cavolo nero (io che vivo nel Golfo del Tigullio ho usato il Cavolo di Lavagna)
  • 2  carote
  • 1  cipolla
  • 1  spicchio di aglio
  • 1  costa di sedano
  • 2  patate medie
  • 300 g di orzo perlato
  • 100 ml olio extra vergine di oliva
  • sale q.b.
Come procedere:

mondate e lavate il cavolo, privatelo del torsolo e tagliate a strisce sottili le foglie, in senso trasversale.
Pelate le patate, le carote, la cipolla e l'aglio; lavate tutto, sedano compreso, e tagliate a tocchetti. Mettete le verdure in una pentola capiente, con i 2 litri d’acqua, salate e fate cuocere tutto per 15 minuti circa.
Nel frattempo, in una ciotola, mettete l'orzo a bagno in acqua fredda, scolatelo dopo un paio di minuti e aggiungetelo alle verdure in cottura.
Quando l'orzo sarà cotto, dopo circa 30 minuti, la zuppa sarà pronta.
Condite con l'olio extra vergine di oliva, e servite la zuppa ben calda.

Buon appetito

Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento