.

.

Frollini nocciole e cioccolato



Quando capita di andare in Piemonte per le annuali provviste di vino e frutta, non dimentico mai di fare scorta di nocciole delle Langhe, con le quali riesco a dare a torte e biscotti un pizzico di sapore e di particolarità  in più.

Cucina vegetariana: questa ricetta rientra nella dieta latto-ovo-vegetariana universalmente definita "classica".

Ingredienti:
  • 270 g di farina
  • 200 g di burro
  • 120 di zucchero
  • 70 g di mandorle tritate
  • 2 tuorli d'uovo
  • 50 g di cioccolato fondente
  • nocciole tostate q.b.
Come procedere:

in una ciotola mettete tutti gli ingredienti e con una forchetta mescolate tutto fino a formare un impasto omogeneo, come si fa per la pasta frolla.
Avvolgete la palla di pasta in una pellicola e fatela riposare in frigorifero per circa mezz'ora. Trascorso questo tempo, riprendete la lavorazione: staccate dei pezzi di pasta di grandezza tale da poter formare, arrotolandoli sulla spianatoia, dei rotolini, come si fa per gli gnocchi, che taglierete a pezzetti e con i quali formerete delle palline della dimensione di una piccola noce.
Posizionate le palline di pasta sulla placca, ricoperta con carta da forno, a distanza di circa 3 cm. l'una dall'altra, create su ognuna delle palline un piccolo incavo servendovi di un cucchiaio di legno, utilizzato però dalla parte del manico,  immerso ogni volta nella farina.
Spennellate infine le palline di pasta con il bianco d'uovo e un cucchiaio d'acqua leggermente sbattuti.
Fate cuocere in forno preriscaldato per 15/20 minuti circa a 180 gradi.
Per dare il tocco finale, fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e, quando si sarà  abbastanza raffreddato, mettetene un cucchiaino in ogni incavo dei biscotti decorando con una nocciola tostata.

Buon dolce.


Crostata di verza e salsiccia



Un modo interessante per utilizzare la verza facendone un piatto da servire come antipasto o come secondo, più semplice e rustico della ricetta degli Involtini di verza, già pubblicata, ma altrettanto valido.

Ingredienti (per 8 persone):
  • 1 cavolo verza
  • 200 g di salsiccia
  • 200 g di ricotta
  • 3 uova 
  • 1 cipolla
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.
Come procedere per la pasta:

iniziate subito a preparare l'impasto: mettete la farina in una ciotola piuttosto grande, formate al centro un cratere, versatevi il sale, parte dell'acqua e l'olio, con una forchetta iniziate ad amalgamare il tutto, aggiungendo via via il resto dell'acqua, quindi, continuate a lavorare l'impasto, se volete aiutandovi con le mani, sino a quando la farina non sarà stata tutta incorporata.
Trasferite l'impasto sulla spianatoia e lavoratelo a mano fino ad ottenere una palla di pasta morbida e liscia; dividetela in 4 parti, coprite i pezzi con una ciotola e lasciate riposare per circa mezz'ora.
Come procedere per il ripieno:
mondate, lavate la verza e fate bollire le foglie private della costa centrale in abbondante acqua salata per 5 minuti. Scolatele e quando sono fredde strizzatele bene e tritatele finemente con la mezzaluna. Mettete in un tegame olio, cipolla, mondata e tagliata finemente, e la salsiccia privata della pelle e sbriciolata; fate rosolare a fuoco basso, mescolando con un cucchiaio di legno, quindi aggiungete la verza tagliata e fate insaporire il tutto mescolando per 4-5 minuti; togliete dal fuoco e appena si sarà raffreddato aggiungete la ricotta, due delle tre uova regolando di sale e di pepe.
Con il mattarello stendete un disco di pasta e ponetelo su una teglia leggermente oleata, facendo in modo che un po' della pasta fuoriesca dal bordo; distribuite il ripieno preparato sulla pasta e rimboccate tutt'intorno i lembi. Stendete un altro disco con la pasta rimasta e ricavatene delle strisce, con le quali formerete la classica griglia della crostata. Spennellate la pasta con il restante uovo, leggermente sbattuto, e fate cuocere in forno preriscaldato a 200° per 30 minuti circa. È comunque sempre utile controllare la cottura, che può variare in base a ciascun forno: la crostata deve assumere un bel colore dorato.

Buon appetito