.

.

Torta di cipolle alla ligure



Ecco come un ortaggio "aggressivo" si trasforma in una calda dolcezza. Ricetta tipica della Liguria dove per tradizione con ingredienti poveri si fanno grandi piatti.

Cucina vegetariana: questa ricetta rientra nella dieta latto-ovo-vegetariana universalmente definita "classica".

Ingredienti (per 8 persone):

per la pasta:
  • 400 g di farina "00"
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • 120 ml di acqua
per il ripieno:
  • 1 Kg di cipolle bianche o rosse
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 50 g di burro
  • 250 g di "prescinseua", o ricotta, o stracchino
  • sale e pepe q.b.
Come procedere:

iniziate subito a preparare l'impasto: mettete la farina in una ciotola piuttosto grande, formate al centro un cratere, versatevi il sale, parte dell'acqua e l'olio; con una forchetta iniziate ad amalgamare il tutto, aggiungendo via via il resto dell'acqua, quindi, continuate a lavorare l'impasto, se volete aiutandovi con le mani, sino a quando la farina non sarà stata tutta incorporata.
Trasferite l'impasto sulla spianatoia e lavoratelo a mano fino ad ottenere una palla di pasta morbida e liscia; dividetela in 4 parti, coprite i pezzi con una ciotola e lasciate riposare per circa mezz'ora.
Preparate ora il ripieno: mondate e tagliate sottilmente le cipolle, fatele bollire per circa 2 minuti in abbondante acqua salata, scolatele bene e, quando si saranno raffreddate, strizzatele e mettetele a rosolare in una casseruola con il burro e l'olio. Lasciate cuocere, a fuoco dolce, mescolando spesso, per circa mezz'ora; ritirate la casseruola dal fuoco, aggiungete alle cipolle il parmigiano grattugiato, regolate di sale e pepe, mescolate e lasciate raffreddare.
Oliate una teglia di 30 cm di diametro; sulla spianatoia, stendete con il matterello quanto più possibile uno dei panetti di pasta messi prima a riposare; dopodiché, aiutandovi con le mani, tirate la sfoglia in modo da farla diventare molto sottile. Stendete la sfoglia sulla teglia, lasciando uscire dai bordi la parte in eccesso, irroratela con un filo d'olio extra vergine e con le dita distribuitelo in modo da ungere tutta la superficie. Stendete, sopra la prima, una seconda sfoglia di pasta; su questa distribuite il ripieno di cipolle che avete preparato e, a cucchiaiate, la "prescinseua" (ricotta o stracchino). Ricoprite con altre 2 sfoglie, usando le due parti di pasta rimaste, avendo cura di ungerle con olio. Chiudete ora la torta ripiegando la pasta tutto attorno e formando il classico cordoncino.
Cuocete in forno preriscaldato a 200 gradi per 40 minuti.

Buon appetito


Stampa il post

1 commento:

Anonimo ha detto...

questa la faccio questo weekend!!! dalla fascetta a nervi con furore.......posterò o vi manderò la foto così vedete il risultato.....non vedo l'ora...un bacio a tutti e 2, Alessandro l'ingegnere... ;)

Posta un commento