.

.

Torta di tagliatelle o torta ricciolina



Dolce ottimo per stupire gli amici, come ha stupito noi quando a Castelvetro di Modena lo abbiamo gustato per la prima volta. Tipico del modenese, dove con la pasta fresca riescono a fare anche i dolci.

Cucina vegetariana: questa ricetta rientra nella dieta latto-ovo-vegetariana universalmente definita "classica".

Ingredienti (per 8 persone):


per la pasta frolla:
  • 250 g di farina "00"
  • 100 g di burro
  • 90 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di Sassolino  (Villacidro bianco o altro liquore gusto di anice))
  • buccia grattugiata di 1 limone
per il ripieno:
  • 250 g di mandorle private della pelle
  • 150 g di zucchero
  • 120 g di burro
  • 30 g di cedro candito (facoltativo)
per le tagliatelle:
  • 200 g di farina "00"
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di vino bianco
  • 1 pizzico di sale
per finire:
  • 4 cucchiai di Sassolino
  • zucchero a velo q.b
Come procedere per la pasta frolla:

in una ciotola mettete la farina setacciata, il pizzico di sale, il lievito, anch'esso setacciato, lo zucchero e la buccia grattugiata del limone. Mescolate il tutto rapidamente con la forchetta e aggiungete il burro, continuando a mescolare sino a quando non si sarà amalgamato con gli altri ingredienti. A questo punto aggiungete l'uovo, il liquore (Sassolino o altro) e mescolate ancora.
Proseguite poi l'impasto a mano, ma non troppo a lungo perché il calore delle mani scioglierebbe eccessivamente il burro. Avvolgete, infine,la pasta con della pellicola trasparente e mettetela a riposare in frigorifero per 1/2 ora circa.

Come procedere per le tagliatelle:

versate la farina in una ciotola e formate un piccolo cratere, al centro del quale mettete le uova, il sale e il vino bianco. Con una forchetta amalgamate gli ingredienti facendo in modo che tutta la farina venga incorporata nell'impasto.
Trasferite l'impasto sulla spianatoia e lavorate a mano fino ad ottenere un panetto di pasta omogeneo e liscio. Mettetelo a riposare, coperto con una terrina, per un'ora circa. Dopodiché, tagliate in due o tre pezzi il panetto di pasta e stendete ciascuno di essi sottilmente con il matterello (o servendovi dell'apposita macchina per la pasta regolata sull'ultima tacca), avendo cura di cospargere di farina la superficie sia della spianatoia che del pezzo di pasta.
Fate asciugare le sfoglie per circa mezz'ora, ripiegate ognuna su se stessa fino a formare un cilindro che taglierete a strisce sottilissime. Aprite le tagliatelle così ottenute, allargandole sulla spianatoia e dividendole in tre parti.

Come procedere per comporre la torta:

stendete la pasta frolla con il mattarello (ponendola fra due pezzi di carta da forno) in modo da formare un disco che sia di diametro superiore a quello della teglia che userete per cuocerla (diametro 26 cm e altezza 3 cm). Disponete nella teglia il disco di pasta frolla, lasciandovi il foglio di carta forno inferiore e facendo in modo che si formi tutto intorno un bordo sufficiente a contenere il ripieno.
Tritate nel mixer le mandorle e lo zucchero, e dividete il trito in tre parti. Spargete sul fondo una parte di questo trito, distribuitevi sopra una delle tre parti di tagliatelle ed un terzo del burro a fiocchetti.
Ripetete l'operazione formando altri due strati con gli stessi ingredienti, terminando con la terza parte di tagliatelle e di fiocchetti di burro.
Cuocete in forno preriscaldato a 170 gradi per 40 minuti circa.
Quando la torta sarà fredda spargetevi sopra i 4 cucchiai di Sassolino e se piace anche una spolverata di zucchero a velo.

Buon dolce

Il vino: un passito non molto dolce come la Malvasia di Salina (Isole Eolie).


Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento