.

.

Salatini e pasticcini di pasta sfoglia



Dolce e salato per festeggiare l'8 marzo: un modo veloce per preparare qualche stuzzichino da accompagnare al brindisi da dedicare a tutte le donne.

Ingredienti per i salatini:
  • 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta
  • 50 gr di burro 
  • 5 acciughe dissalate
  • 3 uova
Ingredienti per i pasticcini:
  • 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta
  • 250 ml di panna da montare
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • zucchero rosa o altro, q.b. ( per guarnire)
Come procedere:

per i salatini:  srotolate la pasta sfoglia, con un coppa pasta di circa 8 cm di diametro ricavatene dei dischi, disponeteli su una teglia rivestita di carta forno, spennellateli in superficie con un uovo sbattuto e infornate a forno preriscaldato ( 200°-220°)  per circa 20 min., controllando a vista la cottura.
Dissalate le acciughe con acqua corrente fredda, asciugatele con carta da cucina e frullatele insieme al burro in un mixer sino a che non diventino una crema. Mettete sul fuoco le altre due uova in un pentolino con acqua fredda,  portate ad ebollizione e lasciate cuocere ancora per 8 min. sino a che diventino sode. Sgusciatele e separate la parte bianca dal rosso interno.
Ora, spalmate i dischi di pasta sfoglia cotti al forno con la crema di acciughe e grattugiatevi sopra il solo rosso dell'uovo sodo servendovi della grattugia che si usa per la scorza di limone.

per i pasticcini: procedete come sopra, servendovi però di un coppa pasta di diametro inferiore.
Montate la panna aggiungendovi il cucchiaino di zucchero. Con un coltellino a sega, tagliate in due metà i dischi di pasta sfoglia, che nel frattempo si saranno raffreddati; fra le due due metà riempite di panna montata e  sempre con la panna ricoprite la parte superiore del pasticcino. Spolverate di zucchero rosa, o se preferite di cacao, di cannella o altro, e il gioco è fatto.

Buon 8 marzo

Zuppa di farro alla toscana



Ho mangiato questa zuppa in occasione di un giro fatto in Garfagnana e devo dire che questa "mescolanza", diversa da quella che si usa in Liguria, mi è piaciuta molto.
L'aggiunta di legumi secchi interi, come i fagioli borlotti e i cannellini, al farro perlato della Garfagnana dà un gusto ed una consistenza particolari a questo primo piatto decisamente vegetariano.

Cucina vegetariana: questa ricetta rientra nella dieta latto-ovo-vegetariana universalmente definita "classica".

Ingredienti (per 4 persone):
  • 500 gr di mescolanza di farro toscano perlato, fagioli borlotti e fagioli cannellini
  • 2 spicchi d'aglio
  • 3 foglie di salvia
  • 1/2 rametto di rosmarino
  • 150 g di polpa di pomodoro
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.
  • crostini di pane
Come procedere:

ammollate la mescolanza in acqua fredda per 12 ore, scolate e lavate sotto l'acqua corrente. Mettete la mescolanza e gli altri ingredienti in una grossa pentola con 2 litri e 1/2 d'acqua e cuocete a fuoco lento per 1 ora e 1/2 circa, dal momento in cui inizia a bollire.
Poco prima di terminare la cottura regolate di sale e di pepe.
A cottura ultimata spegnete e lasciate riposare per 30 min circa.
Per rendere la zuppa di farro ancora più gustosa, si può aggiungere al momento della cottura un soffritto preparato a parte con 2 fette di lardo e 1 cipolla tritata.
Irrorate con olio extra vergine d'oliva e servite la  zuppa di farro con del pane raffermo tagliato a cubetti e fatto tostare in padella.

Buon appetito

Würstel con insalata di patate (Kartoffelsalat)



Per quanto, nel dare il nome a questo piatto, abbia dato preminenza ai Würstel in realtà maggior peso ha l'insalata di patate, o Kartoffelsalat come viene chiamata in Germania e in Austria.
In occasione dei molti viaggi fatti nei due Paesi ho avuto modo di verificare che  ci sono infiniti modi di prepararla: quella che propongo qui è la ricetta insegnatami da mio padre, che era di Linz (Austria). Questa Kartoffelsalat, qui abbinata a dei "Wiener Würstel" originali, è un contorno molto saporito che potete benissimo presentare da solo, o preparare per accompagnare salsicce passate in padella e grigliate di carne. Superfluo dire che con questi piatti una buona birra è d'obbligo.

Ingredienti per la Kartoffelsalat (per 6 persone):
  • 1,500 Kg. di patate
  • 1 cipolla
  • 70 ml di aceto di vino
  • 50 ml di acqua
  • 80 ml olio di oliva (non extra vergine perché di gusto troppo intenso)
  • 80 ml latte
  • 2 cucchiaini zucchero
  • 3 cucchiaini sale
  • pepe q.b.
  • erba cipollina o prezzemolo per decorare
Inoltre:
  • 12  Würstel "Wiener" o "Frankfurter"
  • senape tedesca o austriaca: "Kren Senf" (più dolce) o "Scharf Senf" (più piccante)
  • pane nero
Come procedere:

Pelate, lavate e fate cuocere le patate, possibilmente a vapore. Una volta raffreddate, tagliatele a pezzetti (vedi foto) e mettetele in una insalatiera. Sbucciate, lavate la cipolla, tagliatela a fettine sottili e aggiungetela alle patate. Mettete in un bicchiere l'aceto, l'acqua, il sale e lo zucchero, mescolate bene e versate questo mix sulle patate; condite con l'olio di oliva  e aggiungete il latte. Terminate con  una abbondante macinata di pepe nero, mescolate bene e guarnite con del prezzemolo o erba cipollina tagliuzzati.
Per cuocere i "Wiener Würstel"  è sufficiente immergerli in acqua bollente e lasciarveli, a fuoco spento e a pentola coperta, per 3-4 minuti.
Senape, pane nero e della buona birra completano il piatto.

Buon appetito

Torta di San Valentino



E' una torta che fa innamorare anche gli scettici, addolcisce i cuori più duri e appiana ogni disaccordo tra i partner. Provatela e poi fatemi sapere.

Cucina vegetariana: questa ricetta rientra nella dieta latto-ovo-vegetariana universalmente definita "classica".

Ingredienti per la biscuit (teglia di 26 cm di diametro):
  • 4 uova
  • 4 cucchiai di acqua fredda
  • 200 g di zucchero
  • 80 g di farina
  • 80 g di fecola
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino raso di lievito per dolci
Ingredienti per lo zabaione:
  • 6 tuorli d'uovo
  • 6 cucchiai di zucchero
  • 180 ml di Marsala Superiore Vecchio Florio (secco)
  • 400 ml di panna fresca
Come procedere per la biscuit:

in una ciotola montate a neve con la frusta elettrica gli albumi insieme ai 4 cucchiai d'acqua, sino a farli diventare una massa spumosa e molto soda. Abbassate la velocità della frusta elettrica e incorporate gradatamente, e molto lentamente, lo zucchero e, uno alla volta, i tuorli d'uovo.
Aggiungete ora la farina, la fecola e il lievito setacciati, sempre gradatamente e sempre servendovi del frullatore a bassa velocità, facendo molta attenzione a non smontare l'impasto.
Imburrate una teglia a cerniera del diametro di 26 cm. (senza spolverarla di farina), versatevi l'impasto e cuocete, in forno preriscaldato a 180 gradi, per 45 minuti. Sfornate, togliete dalla forma e mettete a raffreddare sulla griglia.

Come procedere per lo zabaione:

mettete lo zucchero e i tuorli d'uovo in un pentolino d'acciaio, non troppo grande, con un cucchiaio di legno sbattete per una quindicina di minuti fino a quando non si sarà formata una crema densa e chiara. Aggiungete lentamente, sempre mescolando, il marsala secco. Mettete il pentolino a bagnomaria su fuoco moderato e cuocete lo zabaione, mescolando continuamente e facendo addensare (senza farlo bollire); togliete dal fuoco e fate raffreddare.
In una ciotola capiente montate la panna con una frusta elettrica, facendo attenzione che non diventi "burro", ma che risulti comunque piuttosto soda.
Incorporate lo zabaione alla panna montata, servendovi di un cucchiaio di legno ed eseguendo un movimento dal basso verso l'alto (dal fondo della ciotola verso la superficie); in tal modo eviterete di smontare la crema.
Tagliate la torta in 3 dischi, farcitela con la crema ricoprendo anche la parte superiore e tutto il bordo. Come tocco finale non può mancare una rosa rossa.

Buon San Valentino

Il vino: consiglio un bicchierino di Marsala Vergine "Baglio Florio".