.

.

Pappa col pomodoro



E' un piatto che ho preparato a ottobre con gli ultimi pomodori raccolti nell'orto e tenuti in casa a finir di maturare. Ho seguito le indicazioni di una vecchia ricetta toscana trovata fra gli appunti che prendo abitualmente quando vado in giro con mio marito. E' un piatto il cui esito dipende moltissimo dalla qualità e maturazione dei pomodori, ma altrettanto dal pane, che deve essere quello toscano, e dall'olio, che deve avere gusto e profumo.

Cucina vegetariana: questa ricetta rientra nella dieta latto-ovo-vegetariana universalmente definita "classica".
Ingredienti:
  • 500 g di pomodori maturi
  • 250 g di pane raffermo, categoricamente toscano
  • 3 spicchi di aglio
  • 10 foglie di basilico
  • 1 peperoncino
  • 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.
Come procedere:

lavate i pomodori e immergeteli per qualche minuto in acqua calda per privarli della pelle;
tagliateli a pezzetti ed aggiungeteli nel tegame dove avrete prima fatto soffriggere l'aglio con 3 cucchiai di olio extra vergine.
Lasciate cuocere i pomodori, a tegame coperto, per circa 5 minuti. Nell'attesa, tagliate il pane a dadoni e fatelo dorare in un'altra padella con 1 cucchiaio di olio, girandolo di continuo.
Aggiungete al pomodoro il pane soffritto, le foglie di basilico, il peperoncino e il sale necessario e fate cuocere il tutto per altri 10/15 minuti aggiungendo se necessario poca acqua (come potete vedere dalla foto, la "pappa col pomodoro" si presenta con una certa consistenza).
Servitela calda, o anche tiepida, irrorandola con un buon cucchiaio di olio extra vergine di oliva e una macinata di pepe.

Buon appetito

Il vino: in Toscana ci hanno servito del Chianti DOCG delle colline senesi, abbastanza giovane, di profumo intenso e dal sapore rotondo. In altra occasione avevamo bevuto dell'ottimo Rosso di Montecarlo DOC, che viene prodotto nella provincia di Lucca.

Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento