.

.

Coniglio in salmì



E' un secondo piatto di carne bianca che è bene preparare in inverno e quando si è in buona compagnia. Se lo si abbina con della polenta gialla può servire anche da piatto unico, ricco e saporito.

Ingredienti per 6 persone:
  • 1 coniglio pulito di circa 2 Kg
  • 1 litro di vino rosso, meglio se di buona struttura (con almeno 2 anni di invecchiamento)
  • 2 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 1 cipolla grossa
  • 1 foglia di alloro
  • 1 rametto di timo
  • 4 chiodi di garofano
  • 8 grani di pepe nero
  • 3 cucchiai di farina
  • olio extra vergine di oliva q.b.
Come procedere:

Mettete il coniglio tagliato in pezzi in una terrina, insieme alla cipolla, al sedano e alla carota, anch'esse tagliate a pezzi. Aggiungete l'alloro, i chiodi di garofano e il pepe in grani. Versatevi il vino in modo che il coniglio sia tutto coperto, coprite con una pellicola trasparente e lasciate marinare in frigo per tutta una notte.
La mattina dopo, togliete dalla marinatura i pezzi di coniglio, fateli scolare per bene, e in una casseruola, insieme a 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva, fateli rosolare da tutti i lati. A questo punto, versate il vino della marinatura, insieme alle verdure e alle spezie, sopra il coniglio, regolate di sale e fate cuocere a fuoco lento per almeno un'ora (controllate il punto di cottura pungendo il coniglio con i rebbi della forchetta).
Togliete dalla casseruola il coniglio e mettetelo in un contenitore, al caldo.
Con il minipimer frullate il fondo di cottura che avete lasciato nella casseruola, regolate di sale e pepe e fate cuocere a fuoco moderato per raggiungere la densità desiderata (se il sugo vi sembrerà toppo liquido potrete stemperare un cucchiaino di farina in poca acqua ed aggiungerlo al sugo). Rimettete i pezzi del vostro coniglio nel sugo ottenuto e fate insaporire a fiamma dolce per alcuni minuti.
Servite il "coniglio in salmì" ben caldo, accompagnandolo con delle fette di polenta.

Buon appetito

Il vino: un Barbaresco è il vino che accompagna, in modo direi perfetto, un piatto di carne come questo. Mio marito ha portato in tavola, per l'occasione, un "Roncaglie-DOCG" del 2003, dotato di grande corpo e struttura.

Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento