.

.

Vitello tonnato



Un secondo di carne semplice da fare, che piace di solito a grandi e piccoli, i cui componenti si possono preparare anche un giorno in anticipo, limitandosi ad allestire il piatto solo poco tempo prima di servirlo: l'importante e' che sia sempre fresco di frigo e con una bella presentazione (patatine fritte tagliate a fiammifero o pomodorini "datterini" tagliati a metà). In Piemonte viene servito come antipasto.

Ingredienti (per 6-8 persone):
  • 800 g di girello di vitello
  • 1 gamba di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 3 chiodi di garofano
  • 8 grani di pepe nero
  • 1 foglia di alloro
  • 1,700 l di acqua
  • 100 ml di vino bianco
  • sale q.b.
Ingredienti per la maionese:
  • 3 tuorli d'uovo
  • 350 ml di olio di semi
  • 250 g di tonno sottolio
  • 1 acciuga sotto sale
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 1 limone
  • sale q.b.
Come procedere:

mettete sul fuoco una pentola con 1,700 l di acqua, il sedano,  la carota e la cipolla, mondate e lavate, i chiodi di garofano, i grani di pepe, la foglia d'alloro, il vino bianco e il sale. Quando il brodo vegetale inizia a bollire mettetevi la carne e fate cuocere, a fuoco basso, con coperchio, per un'ora circa. A cottura ultimata, lasciate raffreddare la carne nel proprio brodo.

Preparate nel frattempo la maionese:  in una ciotola a bordi piuttosto alti mettete i 3 tuorli d'uovo e un pizzico di sale. Con la frusta elettrica, regolata sulla massima velocità, frullate dapprima per un paio di minuti solo i tuorli, poi proseguite aggiungendo l'olio, a filo e un po' per volta.
La maionese sar‡ pronta quando si presenter‡ ben solida e compatta.
Aggiungete il succo del limone, passato al colino, regolate di sale e mescolate bene con un cucchiaio.
Nel robot da cucina mettete il tonno privato del suo olio, l'acciuga dissalata e i capperi, sciacquati in acqua corrente.
Frullate il tutto, unite questo composto alla maionese e con un cucchiaio mescolate bene.
Con un coltello ben affilato tagliate la carne a fette molto sottili,
disponetele su un piatto da portata e ricopritele con la salsa tonnata.
Decorate il piatto a piacere e conservate in frigorifero prima di
servire.

Il vino: a me piace servirlo accompagnandolo con un bianco delle Cinque Terre o con un Pigato del Ponente ligure.

Buon appetito


Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento