.

.

Zuppa con pattypan squash e altre verdure


Non conoscevo questo tipo di zucca, poco nota in Italia, dalla forma strana e un po' "cartoonistica", sino a quando un carissimo amico italo-americano non me l'ha portata in regalo invitandomi a trasformarla in qualcosa che fosse non solo commestibile, ma anche gradevole. Il risultato, secondo il giudizio di chi l'ha mangiata, ha superato ogni mia aspettativa.
Se avete voglia di una zuppa fuori dai soliti schemi, vi consiglio di provarla.

Cucina vegetariana: questa ricetta rientra nella dieta latto-ovo-vegetariana universalmente definita "classica".

Ingredienti (per 6 persone):
  • 1 zucca pattypan squash (circa 600 g)
  • 1 sedano rapa (circa 600 g)
  • 2 rape
  • 2 porri
  • 1 carota grossa
  • 1 gambo di sedano
  • 1 patata media
  • 1 pezzo di zenzero da grattugiare
  • 1 cucchiaino di cumino
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata
  • 1 cucchiaio di yogurt
  • 1,7 l di acqua
  • sale e pepe q.b.
  • 50 g di burro
  • 50 g di farina
Come procedere:

pulite tutte le verdure: private della buccia la pattypan, pelate il sedano rapa, le rape, la carota e la patata, tagliate la parte verde più dura dei porri ed eliminate i filamenti esterni della gamba di sedano. Lavate e tagliate in piccoli pezzi tutte le verdure. In una pentola, dove preparerete la minestra, fate sciogliere il burro, aggiungete la farina e mescolate con un cucchiaio di legno sino ad ottenere una roux (LINK Wiki) di colore nocciola chiaro. Versate gradatamente tutta l'acqua, mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi. Aggiungete tutte le verdure tagliate a pezzetti, il cumino ed infine grattugiate nella pentola lo zenzero e la noce moscata. Regolate di sale e pepe, e fate cuocere la zuppa, coperta con coperchio, a fuoco basso per circa un'ora e mezza. A cottura ultimata, a fuoco spento, incorporate 1 cucchiaio di yogurt. Servite la zuppa calda con crostini di pane e una grattugiata di zenzero sopra.

Buon appetito.

Coppa tricolore con fragole, yogurt e meringa


Dolce fresco e invitante, dai colori intensi che mi hanno subito ricordato la nostra bandiera.
Velocissimo da preparare e dall'esito garantito.

Ingredienti (per 8 persone):
  • 500 gr di fragole
  • 500 gr di yogurt consistente (tipo yougurt greco colato)
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 250 gr di meringhe
  • foglie di menta, meglio se candite
Come procedere:

lavate le fragole, privatele del picciolo e frullatele con lo zucchero in modo da ottenere una salsa omogenea. Preparate in un piatto le meringhe sbriciolate grossolanamente.
Disponete davanti a voi le otto coppe, quindi iniziate a comporle seguendo quest'ordine:
sul fondo di ognuna mettete uno strato di meringa sbriciolata, coprite con uno/due cucchiai di salsa di fragole, seguito da una pari quantità di yogurt e di nuovo da un bello strato di meringa, finite con salsa di fragole e grosse briciole di meringa. Decorate con foglie di menta fresche, meglio se candite.

Buon compleanno Italia.

Tonno impanato con cipolle in agrodolce


La prima volta che ho mangiato il tonno cucinato così è stato l'anno scorso in Sicilia, a Marsala, in una trattoria in riva al mare, e da allora mi ero sempre ripromessa di provare a farlo sperando di riuscire a riprodurre, o almeno ad avvicinarmi, a quell'equilibrato e ricco accostamento di gusti che avevo trovato in quel piatto. Probabilmente, come spesso accade, la magica atmosfera di certi posti, e la Sicilia ne è ricca, può aver esaltato il ricordo del piacere provato nel mangiare quel tonno, ma vi assicuro che era veramente buono. Provate a
preparare il tonno secondo questa ricetta e ditemi se ne è valsa la pena.

Ingredienti:
  • 400 g di tonno
  • 100 g di pangrattato
  • 2 cipolle
  • 1 spicchio di aglio
  • 50 ml di aceto di vino
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 100 ml di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
  • sale e pepe q.b.
Come procedere:

Lavate rapidamente sotto l'acqua fresca i tranci di tonno, lasciateli scolare bene nel colapasta e dopo asciugateli con carta da cucina.
In un piatto piano mettete il pangrattato, l'aglio e prezzemolo tritati finemente, e un cucchiaio di olio extra vergine di oliva; mescolate e impanate i tranci di tonno.
In una padella piuttosto larga mettete l'olio extra vergine di oliva in modo da ricoprirne l'intera superficie. Portate a temperatura e soffriggete a fuoco moderato, 4 minuti per lato, i tranci di tonno impanati.
In un'altra padella, abbastanza capiente da poter poi contenere anche il tonno, versate 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva e 2 cucchiai d'acqua, e mettetevi a soffriggere le cipolle tagliate finemente.
Quando la cipolla sarà ben appassita, spegnete con l'aceto, in cui avrete sciolto i due cucchiaini di zucchero, regolate di sale e trasferite le fette
di tonno nella padella, proseguendo la cottura a fuoco lento e con coperchio, 4 minuti per parte (se necessario, potete aggiungere un po' d'acqua).
Trasferite le trance di tonno sul piatto da portata mettendo sopra ad ognuna qualche cucchiaio della cipolla in agrodolce.

Buon appetito.

Spaghetti alle vongole


Preparare questo primo di mare non è affatto difficile basta seguire con cura tutte le diverse fasi della preparazione. Naturalmente, quando si tratta di realizzare ricette a base di frutti di mare, la qualità e la freschezza dell'ingrediente principale sono fattori determinanti per una perfetta riuscita del piatto. In questo caso, se avete la possibilità di trovare delle vere "vongole veraci", buona parte del successo è assicurata.

Ingredienti (per 4 persone):
  • 1 kg di vongole veraci o una confezione di vongole surgelate da 400 g
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 peperoncino
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 350 g di spaghetti
Come procedere:

ricordatevi di fare spurgare le vongole lasciandole per l'intera notte in un contenitore con acqua e sale.
Il giorno dopo, prima di iniziare la cottura vera e propria, mettete le vongole in un tegame, a fuoco vivace, coperte con un coperchio, avendo cura di toglierle non appena si saranno aperte. Sgusciate le vongole, lasciando intere solo quelle che vi serviranno per decorare il piatto, e mettetele da parte, al caldo, insieme al liquido di cottura, filtrato con un telo.
In una wok, soffriggete leggermente, con i 4 cucchiai d'olio, l'aglio e il peperoncino tagliuzzati. Versatevi dentro il liquido filtrato, fatelo restringere leggermente e aggiungete le vongole sgusciate, che non dovranno cuocere più di 4-5 minuti. Spegnete con il vino bianco e per ultimo aggiungete il prezzemolo tritato, che come sapete non deve mai cuocere.
Ora fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli ancora al dente, e versateli direttamente nella wok insieme alle vongole per farli insaporire, quindi irrorate con un filo d'olio extra vergine. Trasferite su un piatto da portata preriscaldato, cospargete con prezzemolo tritato e guarnite servendovi delle vongole con il guscio che avete tenuto da parte.
Servite su piatti anch'essi preriscaldati nel microonde.
Suggerimento: se usate vongole surgelate è preferibile insaporire il condimento con 8-10 pomodorini, privati della pelle, dopo averli immersi per un paio di minuti in acqua bollente, e aggiunti subito dopo aver soffritto l'aglio e il peperoncino.

Buon appetito.