.

.

Bugie di carnevale


Altre feste, altri dolci per la gioia dei miei uomini e degli amici che vengono a farci visita nel nostro eremo di montagna sul mare. La tradizione vuole che a Carnevale si preparino le bugie, o chiacchere, o negli altri mille modi in cui vengono chiamate nelle diverse regioni d'Italia. Quest'anno il Carnevale è piuttosto basso ma io preferisco anticipare i tempi.

Ingredienti:
  • 250 g di farina "00"
  • 25 g di zucchero
  • 25 g di strutto
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di Marsala Superiore Vecchio Florio
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • buccia grattugiata di mezzo limone non trattato
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo q.b.
Come procedere:

Mettete in una terrina la farina, lo zucchero, il lievito, il pizzico di sale e la buccia grattugiata di mezzo limone. Amalgamate con una forchetta questi ingredienti ed aggiungete poi le uova lo strutto e il Marsala, continuando a mescolare sino a formare una palla di pasta.
Trasferite l'impasto sulla spianatoia e impastate ora a mano velocemente.
Attenzione: la pasta frolla necessita di un impasto veloce perchè non deve risentire troppo del calore delle mani. Avvolgete la pasta in carta da forno e fatela riposare per un'ora circa in frigorifero.
Tirate fuori dal frigo la pasta, dividetela in tre pezzi, appiattite con le mani ogni singolo pezzo e passatelo nella macchina per stendere la pasta (in mancanza servitevi del mattarello) sino ad ottenere una sfoglia abbastanza sottile.
Tagliate ora con la rotella delle "bugie", lunghe 10 cm e larghe circa 6, praticatevi con la rotella un piccolo taglio al centro, disponetele su una placca di metallo coperta con carta da forno e cuocete a forno preriscaldato a 180 gradi per 15 minuti circa.
Spolverate le bugie con abbondante zucchero a velo e presentatele su un grande piatto da portata.

Buon carnevale!

Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento