.

.

Spätzle


Gli "Spätzle" sono una specie di gnocchetti, tipici della Svevia e della Baviera, con i quali si possono preparare degli ottimi primi o dei contorni da abbinare a secondi di selvaggina. La preparazione non è difficile, il problema sta solo nel fatto che bisogna disporre dell'attrezzo giusto per poterli formare: in Austria si usa lo "Spätzlehobel", qui da noi si può fare ricorso all'attrezzo che si adopera per fare i "passatelli".

Ingredienti:
  • 500 g di farina "OO"
  • 4 uova
  • 50 ml di acqua
  • 70 g di burro
  • sale q.b.
Come procedere:

mettete la farina, le uova, l'acqua e il sale in una terrina capiente e con la frusta elettrica, dotata dei ganci per impastare, mescolate tutti gli ingredienti sino a che non avrete ottenuto un impasto omogeneo e colloso. Lasciate riposare per 2-3 ore, quindi, preparate sul fuoco una pentola con acqua e sale, e portatela ad ebollizione, come se doveste cuocere della pasta.
Mettete un parte dell'impasto preparato nell'apposito scomparto dell'attrezzo che in Austria si usa per formare gli spaetzle (vedi foto), e che dovrà di volta in volta essere bagnato in acqua fredda per evitare che la pasta vi si appiccichi, quindi poggiando questo attrezzo sul bordo della pentola e muovendo velocemente avanti e indietro la parte mobile, dai fori usciranno i vermicelli di pasta che andranno a cadere direttamante nell'acqua bollente. Se non si dispone di tale attrezzo da cucina si può fare ricorso, con buoni risultati, a quello che si utilizza per fare i "passatelli".
Gli spatzle saranno pronti quando verranno a galla. Scolateli via via con la schiumarola e metteteli in una pirofila dove avrete fatto sciogliere il burro.
Potete condirli con burro fuso e parmigiano grattugiato, oppure passarli al forno con burro e fontina o, ancora, condirli con panna e speck, dando vita a degli ottimi primi.
Vanno comunque benissimo anche come contorno a piatti di carne. Scegliete Voi.

Buon appetito.

Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento