.

.

Insalata di rinforzo


Di origine napoletana, deve probabilmente il suo nome al desiderio di rendere piu' ricco il menu' della Vigilia che nelle famiglie di una volta, per tradizione, doveva essere categoricamente di magro. E' un contorno saporito e piuttosto "consistente" che può essere fatto per tutto il periodo in cui si trovano cavolfiori buoni al mercato. Suggerisco di prepararlo, se possibile, il giorno prima per dare modo al cavolfiore di insaporirsi. Cercate di usare verdura fresca e sottaceti di qualita'.

Ingredienti:
  • 1 cavolfiore grande
  • 100 g di acciughe (se sotto sale, vanno spinate e lavate)
  • 50 g di olive nere snocciolate
  • 50 g di olive verdi snocciolate
  • 6-7 cetriolini sottaceto
  • 2 cucchiai di capperi sotto sale, dissalati
  • pezzetti di peperone sottaceto, a piacere
  • olio extra vergine di oliva q.b. per condire
Come procedere:

lavate il cavolfiore, dividetelo in mazzetti e sbollentatelo per 3-4 minuti in abbondante acqua leggermente salata, dovra' rimanere piuttosto al dente. Scolatelo con la schiumarola e fatelo raffreddare in una grande ciotola. Appena si sara' raffreddato, aggiungete le acciughe dissalate e tagliate a pezzetti, i capperi risciacquati in acqua fredda,le olive nere e verdi, i cetriolini e i peperoni tagliati a pezzetti. Condite con olio extra vergine di oliva (e aceto, se vi piace), regolando di sale. Mescolate, facendo attenzione a non rompere i mazzetti del cavolfiore. Servite fredda, abbinandola con uova sode.

Buon appetito.

Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento