.

.

Cavolfiore sottaceto



Qui da noi alla Fascetta è la stagione dei cavoli (cavolfiori, broccoli, cavolo cappuccio, verza) e non potendo mangiare tutto, parte delle verdure le surgelo per i minestroni invernali e parte la metto sotto vetro. Questa ricetta per conservare i cavolfiori me l'ha suggerita mia sorella ed è leggermente diversa da quelle che ho letto su internet. Il risulato mi sembra buono: i cavolfiori rimangono al dente e non perdono il loro sapore.

Ingredienti:
  • 2 cavolfiori molto freschi
  • 1 l di aceto (migliore è la qualità, migliore è il risultato)
  • 110 ml di olio
  • 100 g di zucchero
  • sale q.b.
  • grani di pepe nero q.b.
  • foglie di alloro q.b.
Come procedere:

in una pentola capiente mettete l'aceto, l'olio, lo zucchero, il sale e 5-6 grani di pepe e 2 foglie di alloro. Portate ad ebollizione tutti gli ingredienti e aggiungetevi il cavolfiore, dopo averlo lavato e diviso in mazzetti. Fate bollire per 3-4 minuti (il cavolfiore deve rimanere al dente)
scolate con la schiumarola, fate raffreddare i mazzetti su un piatto e poi metteteli in vasetti di vetro, aggiungendo ad ognuno qualche granello di pepe e 2 foglie di alloro.
Quando il liquido di cottura sara' completamente freddo versatelo nei vari vasetti in modo da ricoprire completamente i mazzetti di cavolfiore.
Chiudete bene con i tappi a vite e conservate in frigorifero. Una volta aperto un vasetto, il contenuto va consumato entro pochi giorni.

Un suggerimento: io sterilizzo vasetti di vetro e tappi prima di riempirli.

Buon appetito.
Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento