.

.

Kipferl alla vaniglia


Biscotti tipici di Vienna, che in Austria è tradizione preparare nei giorni dell'Avvento, prima del Natale.
Sono dei frollini tenerissimi al profumo di vaniglia che si accompagnano perfettamente ad una tazza di the, di cioccolata calda o, ancora meglio, ad un classico caffè alla viennese. Vi suggerisco di provare a farli, se avete un po di tempo.

Ingedienti:
  • 300 g di farina "00"
  • 80 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g di mandorle tritate
  • 2 tuorli d'uovo
  • 200 g di burro
  • 1 bustina di vanillina
  • zucchero a velo vanigliato q.b.
Come procedere:

Mettete la farina, lo zucchero, il pizzico di sale e le mandorle tritate in una ciotola, e mescolate con una forchetta. Formate al centro un cratere, mettetevi i tuorli d'uovo e il burro tagliato a pezzetti, quindi servendovi ancora della forchetta amalgamate bene il tutto.
Trasferite l'impasto sulla spianatoia e impastate ora a mano velocemente. Attenzione: la pasta frolla necessita di un impasto veloce perchè non deve risentire troppo del calore delle mani.
Avvolgete la pasta in carta da forno e fatela riposare per un'ora circa in frigorifero.
Quando la pasta si sarà raffreddata ed avrà raggiunto la giusta consistenza formate, su una spianatoia infarinata, dei rotolini spessi come un dito da cui taglierete via via dei pezzetti lunghi circa 6 cm, dando loro la forma di un chiffaretto e disponendoli su una placca di metallo ricoperta con carta da forno.
Cuocete, a forno preriscaldato a 170°, per 12 minuti.
Attenzione: i kipferl devono rimanere chiarissimi (vedi foto). Togliete subito i kipferl dalla placca e quando sono ancora tiepidi passateli nello zucchero a velo vanigliato, avendo cura di non romperli.
Quando saranno completamente freddi riponeteli in un contenitore.

Buon appetito.

Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento