.

.

L'orto della Fascetta

Gioia e dolore:
questo è quel che vien da dire pensando all'orto.
Gioia quando l'annata è generosa e mio marito arrriva ogni mattina con ceste piene di ogni ben di Dio, dolore per mio marito che lo deve impiantare e curare come un bambino e per me che devo pulire, cucinare e conservare quanta più roba è possibile.
Il bilancio però fra i pro e i contro è in tutta onestà positivo.


Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento