.

.

Salsa di pomodoro


L'estate volge al termine e mi rendo conto che non ho pubblicato più nulla. Credevo, nei mesi estivi, di poter dedicare più tempo alla cucina ed invece quest'anno l'orto ci ha sommerso di ogni genere di prodotti: le mie giornate così sono volate via senza che me ne accorgessi tra zucchine, pomodori, fagiolini, basilico, peperoni, melanzane, cetrioli, zucche, pesche, pere, mele, fragole, fichi ed ora anche l'uva (con cui si fa un ottimo budino), un po' per raccogliere, un po' per preparare le scorte da mettere in freezer per l'inverno. La preparazione della salsa di pomodoro è una delle operazioni più importanti perchè una buona scorta di salsa, come una riserva di pesto, serve a garantire, qui su sulla montagna, un inverno senza problemi. Ma parliamo ora della salsa di pomodoro o meglio della passata di pomodoro.

Ingredienti (per dieci/undici barattoli in vetro da gr.500):
  • kg.10 di pomodori ben maturi ricchi di polpa (io uso i Cuore di bue di Albenga)
  • 4-5 cipolle rosse fresche piuttosto grosse
  • 2-3 gambi di sedano verde
  • 1 mazzetto di basilico (circa una cinquantina di foglie)
  • sale q.b.
Come procedere:

Lavate, tagliate a metà i pomodori e privateli, se volete, della parte più dura (quella a cui è attaccato il peduncolo). Pulite sedano e cipolle e tagliateli a pezzettoni. Mettete tutto in una grossa pentola e fate cuocere a fuoco inizialmente vivace e poi moderato, mescolando di tanto in tanto onde evitare che si attacchi al fondo. Quando cipolle e sedano sono ben cotti e si è consumata una buona parte del liquido dei pomodori aggiungete le foglie di basilico e lasciate sul fuoco ancora per una decina di minuti. Passate il tutto con un passasalsa, meglio se è elettrico, e mettete di nuovo a cuocere a fiamma bassa sino a far restringere la salsa in modo che non resti troppo liquida.


Per la conservazione e la sterilizzazione le regole sono le stesse che si osservano per tutti i prodotti conservati sottovuoto. Personalmente metto la salsa ancora calda nei soliti vasi di vetro da conserve, pulitissimi e con tappi fatti prima bollire per circa 60 minuti. Dopo aver versato la salsa nei vasi, li ricopro con un leggero strato di olio extra vergine di oliva, li chiudo con il tappo e li metto a bollire per 60 minuti in una pentola, avendo cura che l'acqua ricopra sempre i tappi. Dopo la sterilizzazione lascio i vasi a raffreddare nella pentola e solo dopo, quando son freddi, li tolgo e li metto in dispensa al fresco e al buio.

Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento