.

.

Gnocchi al pesto


Oggi è nuvolo e l'aria è alquanto fresca: l'estate non si decide ad arrivare.
E' l'occasione per trafficare in cucina e stare a tavola in buona compagnia davanti ad un buon piatto di gnocchi al pesto, piatto che non richiede molti ingredienti.

Ingredienti (per 8 persone):

Per gli gnocchi:
  • 1,5 Kg. di patate (devono essere farinose e non acquose)
  • 1,1 Kg. di farina "00"
  • 1 uovo
  • 3 cucchiaini di sale fino
Per il pesto leggete qui.

Come procedere:

Cuocete a vapore le patate già pelate. Passatele nello schiacciapatate e lasciatele raffreddare sulla spianatoia cosparsa di farina.
Spolverate con parte della farina e con il sale le patate schiacciate.
Mescolate il composto aiutandovi con una forchetta, quindi aggiungete l'uovo, ponendolo al centro, e continuate ad amalgamare.
Quando l'impasto raggiunge una certa compattezza, continuate a lavorarlo a mano aggiungendovi via via altra farina in modo da ottenere una certa consistenza, non collosa.
A lavorazione ultimata date all'impasto la forma di una pagnotta allungata (vedi foto), da cui taglierete dei pezzi che serviranno per formare dei grossi grissini facendo rotolare la pasta
con le mani sulla spianatoia ben infarinata.
Tagliate a tocchetti i rotolini ottenuti e passateli su una forchetta, facendoli rotolare con l'aiuto del pollice, in modo da ottenere gli gnocchi.
Abbiate cura di spolverarli abbondantemente con la farina per mantenerli asciutti e di disporli su dei vassoi, per evitare che si attacchino fra loro.
Prima di iniziare la cottura, in abbondante acqua salata, passate delicatamente gli gnocchi al setaccio per eliminare la farina in eccesso. La cottura richiederà circa tre minuti dal momento in cui gli gnocchi verranno a galla.
Scolateli un po' per volta servendovi di una schiumarola e metteteli in un piatto da portata dove avrete già versato il pesto e l'olio extra vergine.
Rimescolateli con delicatezza, con un cucchiaio di legno, per evitare che si rompano.
Buon appetito!


Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento