.

.

Pizza casareccia


Sulla pizza, nelle sue svariate versioni regionali e nel diverso modo di fare la pasta, esiste una ricchissima letteratura: la mia, che faccio da quando ho cominciato a cucinare, probabilmente rientra in uno di questi modi di prepararla.
Per questo l'ho chiamata "Pizza casareccia" e spero vi piaccia.

Ingredienti (per 3 teglie di circa cm.30x40):
  • 1kg. di farina "O"
  • 1/2 l. circa di acqua
  • 100 cc. di olio extra vergine di oliva (possibilmente "olive taggiasche")
  • 30 g. di lievito di birra
  • 1 cucchiaino da the di sale fino (per la pasta)
  • 1 cucchiaino da the di zucchero
  • 4 scatole di pelati o pomodoro a pezzetti
  • 600 g. di stracchino (preferibile alla mozzarella, che cuocendo diventa elastica) origano e sale q.b.
  • altro olio extra vergine di oliva per oliare abbondantemente le teglie e da mettere sopra il pomodoro dopo averlo distribuito sopra la pasta
Come procedere:

tutta la prima fase, dalla formazione della "fontanella" al termine della prima lievitazione della palla di pasta, ottenuta dopo aver proceduto all'impasto della farina, è esattamente uguale a quella seguita per fare il pane.
Quando la palla di pasta è lievitata, tanto da raddoppiare di volume, tagliatela in tre pezzi uguali.
Disponete i pezzi di pasta sulle teglie, abbondantemente irrorate di olio extra vergine di oliva,
e rigirateli in modo che siano ben oliati su tutti i lati evitando però di magnuscarli eccessivamente. Lasciate lievitare per 1/2 ora a temperatura di cucina.
Distribuite il pomodoro (pelati tagliuzzati o già a pezzetti) sulla pasta stesa, salate, spolverate con origano e irrorate con olio extra vergine di oliva.
Infornate a forno preriscaldato a 260° per 20-25 min.
Dopo questa prima fase tirate fuori la teglia e distribuitevi sopra lo stracchino a pezzettoni: questo metodo evita che lo stracchino, se messo dall'inizio, secchi troppo.
Lasciate in forno per altri 10-15 minuti e quindi sfornate.
Buon appetito.

Stampa il post

Nessun commento:

Posta un commento