.

.

Carciofi su crosta di patate


Oggi ho raccolto i primi carciofi della stagione (in Liguria, per chi non lo sapesse, i carciofi coltivati in pieno campo, danno i primi frutti verso la fine di marzo).
Non sono molti, ma abbastanza per un primo assaggio e per preparare questa ricetta gustosa e veloce.

Ingredienti:
  • 5 carciofi
  • 5 cucchiai di pane grattugiato
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo fresco
  • 1 patata media
  • 3 cucchiai di parmigiano grattuggiato
  • olio, sale pepe q.b.
  • succo di un limone
Come procedere:

pulite, lavate e mettete i carciofi in acqua con del succo di limone per non farli annerire. In un piatto, mescolate il pane grattugiato, il formaggio, il prezzemolo e l'aglio tritati, il sale e il pepe. Dopo aver fatto sgocciolare bene i carciofi, allargate per quanto possibile le foglie facendo attenzione a non staccarle. Inserite in questi spazi il composto precedentemente preparato e disponete i carciofi cosi farciti in un tegame di dimensioni tali che possano stare in piedi uno vicino all'altro senza abbattersi. Aggiungete nel tegame anche i gambi dei carciofi tagliati a pezzetti, irrorate ogni carciofo con un filo di olio extravergine di oliva, versate un dito d'aqua per la cottura ed infine coprite con il coperchio. Cuocete su fiamma moderata. Se i carciofi sono teneri e non troppo grandi, saranno sufficienti 8 - 10 minuti circa di cottura. A questo punto, sbucciate la patata, tagliatela a fette sottili con la mandolina e in una padella antiaderente piuttosto grande, già calda e appena unta di olio, mettete le fette sovrapponendole leggermente in modo che si saldino l'una con l'altra. Fatele dorare su entrambi i lati e quando avrete formato un unico strato, salate leggermente e disponetevi sopra i carciofi già pronti. Questa base di patate ("Groesti" per gli austriaci) completa il piatto rendendolo più scenografico e più appetitoso.
Buon appetito!


Flan di zucchine


Con le verdure del nostro orto, che in estate per sovraproduzione surgeliamo, riusciamo a soddisfare anche in inverno le nostre voglie di sapori estivi.
E' così che oggi ho deciso di fare dei mini flan di zucchine: si presentano bene, di gusto delicato e veloci da preparare.

Ingredienti per 6 mini flan:
  • 600 g. di zucchine
  • 200 ml. di acqua
  • 100 g. di parmigiano grattugiato
  • 4 uova intere
  • 2 tuorli d'uovo
  • 4 cucchiai di ricotta fresca
  • 3 cucchiai rasi di pane grattugiato
  • noce moscata, sale e pepe q.b.
  • una noce di burro e un altro po' di pan grattato
Attenzione:
è necessario fornirsi di uno stampo da forno per muffin a 6-8 posti (cm.7 circa di diametro) in silicone o alluminio.

Come procedere:

lavate le zucchine, tagliatele a pezzetti piccoli e sbollentatele in acqua bollente (200 ml.) lasciandole al dente. Scolatele e, quando sono fredde, strizzatele con le mani.
Ora mettetele in un ciotola a bordo alto aggiungendo le 4 uova intere, i 2 tuorli d'uovo, il parmigiano grattugiato, i 4 cucchiai di ricotta, i 4 cucchiai di pan grattato, la noce moscata, il sale e il pepe. Frullate con la frusta elettrica in modo da ottenere un composto cremoso. Imburrate lo stampo, spolveratelo con pan grattato, suddividete il composto fra gli spazi e infornate a forno preriscaldato (190°) per circa 45 minuti.
La cottura è ultimata quando si è formata una leggera crosticina in superficie e infilando uno stuzzicadenti nel flan questo rimane pulito una volta estratto.

Zucchine e cipolle ripiene


La teglia di zucchine e cipolle ripiene è un altro dei piatti tipici della cucina ligure.
In estate è una pietanza che si può preparere prima di andare al mare andare al mare e mangiare anche fredda, accompagnata da una buona insalata di pomodori. Oggi però avevo voglia di zucchini ripieni e non potendo aspettare l'estate e tantomeno la produzione del nostro orto, mi sono dovuta adattare all' idea di comprarli al mercato.

Ingredienti (per 4 persone):
  • 500 g. di zucchine
  • 500 g. di cipolle bianche
Per il ripieno:
  • 2 uova
  • 20 g. di funghi secchi
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 200 g. di "prescinseua" (quagliata ligure). In mancanza: ricotta fresca mista a yogurt
  • 5 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 100 g. pane raffermo
  • 1 bicchiere di latte
  • aglio, origano, maggiorana, olio extra vergine di oliva, sale e pepe q.b.
  • 1 manciata di pane grattugiato
Come procedere:

Lavate e tagliate a metà zucchine e cipolle.
Bollitele a vapore per 6-7 minuti. Svuotate le zucchine, con un cucchiaino, della polpa, che strizzerete e metterete da parte. Rosolate la cipolla tagliata finemante, in padella con un filo d'olio. Aggiungete i funghi secchi, che avrete fatto rinvenire in acqua calda, strizzati e tritati insieme allo spicchio d'aglio. Versate in padella la polpa degli zucchini (se avete la fortuna di avere a disposizione anche dei fiori di zucchini tritateli e aggiungeteli alla polpa) facendo insaporire per qualche minuto e poi lasciando raffreddare.
In una ciotola, mescolate insieme il pane raffermo bagnato nel latte e strizzato, la "prescinseua", il formaggio grattugiato e le uova. Aggiungete la polpa degli zuccchini passata in padella, insaporendo con un pizzico di origano e qualche rametto di maggiorana tritata.
In una teglia, unta con un filo d'olio, disponete le zucchine e le cipolle (queste vanno divise utilizzando le diverse foglie che compongono il bulbo) dopo averle riempite con il ripieno e spolverizzate con pane grattugiato. Irrorate leggermente i ripieni con un filo d'olio e infornate a forno caldo ( 240° ) per circa 30 minuti, e comunque sino a che si formi una evidente gratinatura.
Buon appetito.

Pasta al forno con le melanzane


Devo questo piatto a mia suocera, ligure trapiantata in Sicilia, che come me amava cimentarsi nelle diverse cucine regionali.
Non nascondo che la pasta al forno con melanzane riscuote sempre grande successo tra i miei ospiti e risolve brillantemente il problema del primo piatto, perchè si può preparare in anticipo ed infornare poco prima di andare a tavola.

Ingredienti (per 6 persone):
  • 500 g. di pasta grossa (rigatoni o conchiglie)
  • 500 g. di passata di pomodoro
  • 1 melanzana grande
  • 2 mozzarelle
  • 100 g. di parmigiano grattugiato
  • 100 g. di stracchino
  • olio di oliva per friggere la melanzana
  • olio extra vergine di oliva per condire la pasta
  • sale q.b.
  • qualche foglia di basilico fresco
Come procedere:

Bollite in acqua abbondante la pasta, lasciandola al dente. Condite con olio extra vergine di oliva e con qualche cucchiaio di passata di pomodoro.
Lavate e asciugate la melanzana, tagliatela a fette di circa un centimetro di spessore. Friggete le fette in olio abbondante e disponetele su carta da cucina per assorbire l'olio in eccesso.
In una teglia, o pirofila, mettete a strati e nell'ordine, la pasta, le melanzane fritte, la passata di pomodoro, la mozzarella tagliata a fettine, qualche foglia di basilico, e il parmigiano. Ripetete il tutto ancora una volta in modo da formare due strati, aggiungendo sopra un filo d'olio e qualche pezzetto di stracchino. Infornate a forno caldo (260°) per 20-30-minuti.
Buon appetito.

Crostata di marmellata


La crostata è un dolce facile e veloce, adatto ad ogni occasione, e per quanto riguarda la farcitura ci si può sbizzarrire.
Oggi vi propongo la crostata classica con la marmellata.

Ingredienti:
  • 300 g di farina "00"
  • 125 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • buccia grattugiata di mezzo limone
  • 250 g di marmellata, gusto a piacere
Come procedere:
In una ciotola mettete la farina, il pizzico di sale, il lievito setacciato e lo zucchero. Mescolate il tutto rapidamente con la forchetta e aggiungete il burro, continuando a mescolare fino ad amalgamare il burro con il resto. A questo punto incorporate l'uovo, continuando a mescolare.Proseguite poi ad impastare a mano sulla spianata, non troppo a lungo però, perchè il calore delle mani scioglierebbe eccessivamente il burro.Avvolgete la pasta con della pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per 1/2 ora.Stendete ora la pasta con il matterello fra 2 fogli di carta da forno, in modo che assuma una forma quasi rotonda, avendo avuto cura, prima, ditenerne un po'da parte per fare la griglia di copertura. Disponete il disco di pasta, lasciandolo sul foglio di carta da forno (solo quello sotto !),in una tortiera di diametro leggermente inferiore al disco in modo che si formi un piccolo bordo sui lati e ricopritela di marmellata del gusto che preferite. Formate dei rotolini con la pasta che avete tenuto da parte e disponeteli sulla torta, così da creare la griglia tipica delle crostate.
Infornate a forno preriscaldato a 200 gradi e lasciate cuocere per 30 minuti circa.


Quiche improvvisata


Un piatto stuzzicante che si presta per molte occasioni: come entré, a cena, e persino in occasione di un aperitivo.
Ingredienti:
  • 500 g. di zucchini
  • 300 g. di pomodorini, meglio se "Ciliegini di Pachino"
  • 1 mozzarella
  • 2 uova
  • 3 cucchiai di formaggio grattugiato
  • 4 cucchiai di latte
  • origano, sale e pepe q.b.
Come procedere:
Mondate, lavate e asciugate le zucchine, tagliatele a bastoncini e soffriggetele in olioextra vergine di oliva. Lavate i pomodorini e metteteliper qualche minuto in acqua calda per privarli della pelle. Stendete la pasta sfoglia su una teglia, lasciandola sulla carta da forno con cui è arrotolata, mettetevi sopra le zucchine fritte, i pomodorini e la mozzarella tagliata a pezzetti.Sbattete ora le uova con il latte, il formaggio il sale e il pepe, e distribuite il composto sopra gli altri ingredienti già sulla teglia,profumate con un pò di origano e un filo d'olio extra vergine di oliva.Infornate a forno preriscaldato a 200°/220° per circa 30 min. Servite tiepido.
Buon appetito.

Torta cappuccina


Uno dei piatti simbolo della cucina ligure, richiede un po' di tempo per la preparazione, ma una volta pronto vi permette di risolvere pranzo e cena per un paio di volte.
Inoltre, se vi riesce bene, vi permette di fare bella figura con chi vi sta vicino tutti i giorni.

Ingredienti (per 8-10 porzioni):

Per la pasta:
  • 400 g. di farina "00"
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 bicchiere di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di sale fino
Per il ripieno:
  • 1 kg. di bietole private della costa
  • 250 g. di "prescinseua" o ricotta fresca
  • 3 uova
  • 100 g. di parmigiano grattugiato
  • 1 manciata di pane grattugiato
  • 20 g.di funghi secchi
  • 1 cipolla media
  • 1 spicchio d'aglio
  • 4-5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2-3 rametti di maggiorana tritata
  • sale e pepe q.b.
Come procedere:

Preparate subito la pasta che dovrà riposare per quasi un'ora. Per fare l'impasto, lavorate la farina con l'acqua, i quattro cucchiai di olio extra vergine di oliva e il sale fino ad ottenere un morbido amalgama che metterete da parte, dividendolo in tre parti uguali avvolte in uno strofinaccio umido per evitare che secchino. Lavate le bietole, privatele delle coste e sbollentatele per un paio di minuti. Scolatele e, quando si sono raffreddate, strizzatele e tritatele,su un tagliere, con la mezzaluna. In padella, con quattro-cinque cucchiai di olio extra vergine, fate imbiondire la cipolla, l'aglio e i funghi secchi tritati (questi ultimi vanno prima fatti rinvenire in acqua calda). Aggiungete le bietole tritate lasciando insaporire il tutto in padella per qualche minuto. Una volta raffreddato, mettete il composto in una ciotola, aggiungendovi la "prescinseua", le uova, il parmigiano, una manciata di pane grattugiato, la maggiorana tritata, il sale e il pepe.Con una prima parte di pasta, tirate con il mattarello una sfoglia non molto sottile, di dimensioni superiori a quelle della teglia che userete. Stendete la sfoglia di pasta sulla teglia che avrete prima unto con olio. Distribuite nella teglia il composto preparato con le bietole. Con le parti di pasta rimaste stendete altre due sfoglie sopra la teglia spennellandole entrambe con olio extra vergine. Arrotolate i lembi di pasta eccedenti sui lati della teglia in modo da formare un piccolo bordo (se la pasta in eccesso fosse troppa è benetagliarne via un po').
Infornate a forno preriscaldato a 240° per circa 45 minuti.
Buon appetito.

Insalata russa


Ci sono molti modi per fare l'insalata russa. Quella che vi propongo questa volta è quella che faceva mia madre: molto povera e un po' naif, ma tutto sommato, poco pesante e sempre gradita in tavola.

Ingredienti:
  • 800 g. di patate
  • 400 g. di carote
  • 200 g.di piselli (anche surgelati)
  • olio, aceto sale q.b.
  • cetriolini, cipolline o altri sottaceti a piacere
  • 2 uova sode, per decorare
  • maionese di tre tuorli d'uovo
Come procedere:

Bollite le patate e le carote, preferibilmente a vapore in modo che non risultino annacquate.Bollite i piselli, in acqua, lasciandoli al dente.In una ciotola capiente, schiacciate le patate ancora calde, con una forchetta, in modo grossolano.Tagliate le carote in piccoli pezzi e unitele alle patate. Aggiungete i piselli ben scolatie, quando queste verdure si saranno raffreddate, conditele con olio extra vergine di oliva, sale e, cosa fondamentale per una buona insalatarussa, con un buon aceto di vino. Per ultimo, mettete 3-4 cucchiai di maionese e amalgamate il tutto perbene. Disponete ora il composto su un piatto di portata, dandogli la forma che più vi piace. Ricoprite, infine, con la maionese e decorate a piacere con i sottaceti e le uova sode tagliate a rondelle o a spicchi.

Ingredienti per la maionese:
  • 3 tuorli d'uovo
  • 200 ml. circa di un buon olio di oliva, oppure olio di semi, così che la maionese risulti più leggera
  • il succo di 1 limone
  • sale q.b.
Come procedere:

Mettete i tuorli d'uovo in una ciotola a bordi piuttosto alti, in modo che, quando li lavorerete con la frusta elettrica e aggiungerete via vial'olio per far montare la maionese, l'olio non schizzi fuori. Quando il composto sarà ben sodo, aggiungete il sale e il succo di limone filtrato con un colino da the. Mescolate bene il tutto con un cucchiaio e assaggiate se sale e limone sono sufficienti.


Pansoti con salsa di noci


I pansoti con salsa di noci, è uno dei piatti più tipici della cucina ligure, in particolar modo del Levante.
Spesso e volentieri è il mio piatto della domenica, dato che ho la fortuna di avere a disposizione, nell'orto, le verdure che servono.
Ingredienti (per 6 persone):
Per la pasta:
  • 450 g. di farina calibrata per sfoglia
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di sale
Per il ripieno:
  • 500 g. di "prebugiun", ovvero una mescolanza di erbe selvatiche (in mancanza di queste, usate degli spinaci)
  • 250 g. di bietole
  • 250 g. di borragine
  • 200 g. di ricotta
  • 20 g. di burro
  • 50 g. di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • sale, noce moscata q.b.
Come procedere:
Preparate innanzitutto la pasta, che dovrà riposare per almeno mezz'ora.
In una ciotola mettete la farina, fate un cratere e aggiungete l'uovo, il sale e il vino bianco. Mescolate tutto con una forchetta. Se l'impasto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungete qualche goccia d'acqua.
Mettete l'impasto sulla spianata e impastate fino ad ottenere un composto compatto e liscio.
Fate riposare la pasta per almeno mezz'ora, coprendola con una ciotola.
Nell'attesa lavate con cura le verdure e lessatele in acqua bollente. Scolatele e, dopo averle fatte raffreddare, strizzatele bene.
Mettete sul tagliere le verdure e tritatele finemente con la mezzaluna, raccoglietele poi in una ciotola e aggiungete, mescolando con una forchetta, la ricotta, le uova, il formaggio grattugiato, e il burro fuso.
Profumate con una lieve grattugiata di noce moscata e regolate di sale.
Ora torniamo alla pasta: stendetela con il matterello o con l'apposita macchinetta (lo spessore della sfoglia non dovrà superare i 3 mm).
Servendovi dell'apposito attrezzo (vedi foto) procedete per comporre i pansoti: mettete una striscia di sfoglia sull'attrezzo, inserite con un cucchiaino il ripieno nei singoli incavi che si formano e ricoprite con un'altra striscia di sfoglia. Ora fate scorrere, esercitando una certa pressione, il mattarello piccolo sopra l'attrezzo in modo da formare i pansoti. Separateli con la rotella, spolverateli con un po' di farina e disponeteli sulla spianata o su dei vassoi di cartone.
Bolliteli in acqua salata abbondante per 8 minuti circa. Scolateli via via con la schiumarola, per evitare di rovinarli, e metteteli in un piatto da portata dove, prima, avrete avuto cura di diluire la salsa di noci con un po' d'acqua di bollitura (la salsa di noci è alquanto densa).
Servite i pansoti ben caldi spolverandoli con abbondante parmigiano grattugiato.
Se dovesse avanzarvi della salsa di noci, potrete usarla per condire della pasta grossa, tipo maccheroni o paccheri.

Salsa di noci.



Ingredienti:
  • 150 g. di noci sgusciate
  • 1 fetta di pane bagnata nel latte
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 1/2 spicchio di aglio
  • 2 rametti di maggiorana fresca
  • 50 ml.di olio extra vergine di oliva
  • 50 ml. di latte
  • sale q.b.
Come procedere:

Mettete tutti gli ingredienti nel mixer, e macinateli fino ad ottenere una crema liscia, omogenea e piuttosto densa.
Buon appetito.


Torta dei 9 cucchiai


Questa ricetta dal nome curioso, gira in famiglia ormai da molti anni.
Non si sa bene da dove sia partita, ma di certo è la più usata, soprattutto perchè si presta ad infinite variazioni.
Oggi ve la propongo come ciambella con mela e crosta alle mandorle.

Ingredienti:
  • 9 cucchiai di zucchero
  • 9 cucchiai di farina
  • 9 cucchiai di olio di oliva o di arachidi, girasole o altro che usate normalmente
  • 3 uova
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di Rum
  • 1 mela grande
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
Per la copertura croccante:
  • 50 g. di mandorle
  • 2 cucchiai di zucchero

Come procedere:

Mettete in una ciotola a bordi alti lo zucchero e le uova intere.
Con lo sbattitore elettrico frullate fino ad ottenere una bella crema, aggiungete ora poco alla volta la farina setacciata e il lievito, quindi l'olio e per ultimo il Rum.
Imburrate e infarinate una forma per ciambella del diametro di 22 cm. e versatevi l'impasto.
Sbucciate e tagliate a fettine la mela, aromatizzatela con la cannella e distribuitela sull'impasto.
Mettete nel mixer le mandorle con lo zucchero, sminuzzatele senza esagerare e distribuitele sopra le mele.
Cuocete in forno preriscaldato 180° per 40 minuti.

Torta di fragole



Ingredienti:
  • 1/2 Kg. di fragole
Per la pasta frolla:
  • 300 g. di farina "00"
  • 125 g. di zucchero
  • 150 g. di burro
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • buccia grattugiata di mezzo limone
Per la crema pasticcera:
  • 2 tuorli d'uovo
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di fecola di patate o maizena
  • 250 ml. di latte
  • 1 buccetta di limone non trattato
  • 1 punta di vanillina
  • 1 bustina di gelatina per dolci
Come procedere:

In una ciotola mettete la farina setacciata, il pizzico di sale, il lievito setacciato e lo zucchero.
Mescolate il tutto rapidamente con la forchetta e aggiungete il burro, continuando a mescolare fino ad amalgamare il burro con il resto.
A questo punto aggiungete l'uovo e mescolate ancora.
Proseguite poi l'impasto a mano, ma non troppo a lungo perchè il calore delle mani scioglierebbe eccessivamente il burro.
Avvolgete la pasta in pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per 1/2 ora.
Stendete ora la pasta con il mattarello fra 2 fogli di carta da forno, in questo modo risulterà più facile stenderla senza bisogno di ulteriore farina.
Ponete la pasta in una tortiera, lasciandola sul foglio di carta da forno (solo quello sotto!).
Bucherallate lievemente la superficie con una forchetta per evitare che gonfi durante la cottura.
Infornate a forno preriscaldato a 200 gradi e fate cuocere per 30 minuti circa. A questo punto sarà pronta la base per la nostra torta con crema e fragole.

In un pentolino mescolate i tuorli d'uovo, lo zucchero e la fecola di patate. Aggiungete il latte bollente in cui avrete messo una punta di vanillina e la buccetta di limone, e continuate a mescolare controllando la densità della crema, che non dovrà risultare troppo liquida.
Spalmate la crema ancora calda sulla base di pasta frolla e, appena raffreddata, sbizzarritevi a decorare servendovi delle fragole dopo averle lavate e sgocciolate con cura (oltre le fragole è molto scenografico il decoro realizzato aggiungendo kiwi e banane).
Per ultimo distribuite la gelatina per dolci seguendo le istruzioni che trovate sulla bustina.
Tenete la torta in frigorifero fino al momento di servirla.

Patate e funghi in crosta




La richiesta specifica era "patate e funghi"... io ho provato a metterli in crosta.
Esperimento riuscito!

Ingredienti:
  • 600 g. di patate
  • 30 g. di funghi porcini secchi
  • 1 cipolla piccola
  • 1 spicchio d'aglio
  • prezzemolo
  • 1 confezione di pasta sfoglia
Besciamelle:
  • 2 cucchiai di farina "00"
  • 20 g. di burro
  • 250 ml. di latte

Come procedere:

Mettete i funghi in ammollo in un recipiente con acqua calda per mezz'ora.
Sbucciate, lavate le patate e cuocetele a vapore.
Sbucciate, tagliate finemente la cipolla e mettetela in una padella con 3-4 cucchiai di olio extra vergine di oliva.
Aggiungete ora anche le patate lessate tagliate a pezzetti e fate rosolare fino ad ottenere un bel colore dorato.
Scolate i funghi e aggiungeteli al resto insieme ad uno spicchio d'aglio schiacciato.
Salate, mescolate il tutto e fate insaporire ancora per qualche minuto.
Per preparare besciamella mettete il burro e la farina in un pentolino e mescolate fino a che il burro si sia sciolto e amalgamato alla farina. Aggiungete ora il latte precedentemente scaldato, salate e fate cuocere per alcuni minuti, tenendo presente che la besciamella non dovrà risultare troppo liquida.
Versate ora la besciamella sulle patate e sui funghi aggiungendo anche un pò di prezzemolo fresco tritato.
Mettete ora il composto al centro del disco di pasta sfoglia e, utilizzando i due lembi di pasta lasciati liberi, ricoprite il ripieno avendo cura di chiudere anche le due estremità del rotolo. Spennellate con uovo mescolato con un po' di latte e cuocete in forno preriscaldato a 200° per circa 30 minuti .


Risotto ai funghi



Per un buon risotto, è importante che i funghi siano di ottima qualità.
Quelli che ho usato sono profumatissimi e vengono da Bassano del Grappa.

Ingredienti (per 4 persone):
  • 400 g. di riso vialone nano
  • 20 g. di funghi porcini secchi
  • 1 cipolla piccola
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 750 ml. di acqua
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • 1 noce di burro
  • sale q.b.
  • prezzemolo
Come procedere:

Mettete i funghi in ammollo in un recipiente con acqua calda per mezz'ora.
Tagliate finemente la cipolla e fatela rosolare in un tegame con 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva.
Scolate i funghi, tagliuzzateli grossolanamente, aggiungeteli alla cipolla insieme ad uno spicchio d'aglio schiacciato ed a questo punto mescolate il tutto facendo insaporire per qualche minuto.
Mettete ora il riso e mescolate il tutto per un paio di minuti.
Spegnete con il vino bianco e dopo poco aggiungete l'acqua precedentemente riscaldata.
Salate, mescolate ancora e coprite con il coperchio.
Fate cuocere a fiamma bassa per 14 minuti circa aggiungendo ulteriore acqua se ncessario, tenendo conto che il risotto non dovrà risultare troppo asciutto.
A cottura ultimata, a fuoco spento, mantecate con una noce di burro e aggiungete anche il prezzemolo fresco finemente tritato.
Al momento di servire cospargete sul risotto ancora un pò di prezzemolo.
 
Buon appetito!


Buon Compleanno!

Oggi è il compleanno di mio figlio,
una bella occasione per pranzare tutti insieme e come ovvio,
tocca al festeggiato la scelta del menu:
Certamente non possono mancare degli ottimi vini per brindare!